Servizi

servizi ItalarmRivolgendovi ad ITALARM potrete disporre non soltanto di un sistema allestito con i migliori componenti presenti sul mercato, ma anche di un servizio che vi garantisce sempre la perfetta efficienza dell’impianto. Il vostro installatore viene automaticamente avvertito ogni volta scatta l’allarme e vi contatterà rapidamente per conoscerne la causa; potrà poi decidere con voi se recarsi sul posto per eventuali ispezioni di controllo, assicurandovi in ogni caso una reperibilità ventiquattr’ore su ventiquattro.
Molti interventi possono anche essere eseguiti a distanza, attraverso quelli che vengono chiamati servizi di teleassistenza, telediagnosi, telemanutenzione, telesicurezza.
Ma un fattore essenziale, decisivo per la scelta di affidarsi al ITALARM e che contribuisce ad aumentare il valore dell’impianto, è la periodica manutenzione prevista nel contratto di assistenza.
A questo proposito è bene ricordare che un sistema d’allarme è un po’ come l’airbag dell’auto: potrebbe non servire mai, però bisogna avere l’assoluta certezza che sia in grado, all’occorrenza, di funzionare con la massima affidabilità.

Teleassistenza tecnica (assistenza tecnica remota)

I principali vantaggi della teleassistenza tecnica consistono in una maggiore tempestività nell’intervento, in una programmazione più rapida delle apparecchiature ed in una diagnosi più precisa dei guasti lamentati rispetto a quanto sarebbe possibile con un’assistenza tecnica svolta presso l’impianto.

Inoltre, il cliente trae ulteriori vantaggi poiché l’installatore e/o manutentore è in grado di effettuare a distanza alcune attività tecniche anche quando gli ambienti proietti non sono accessibili o presidiati (ad esempio nelle case di vacanza o in assenza dei proprietari).

Il manutentore può anche diagnosticare a distanza la fondatezza o meno di eventuali problemi tecnici sospetti. limitando in tal modo i costi degli interventi presso il cliente.

Tutto ciò si traduce, per il cliente, in una sensibile riduzione dei costi di assistenza e di gestione degli impianti di allarme antintrusione.

Telegestione e telecontrollo

La telegestione è una prestazione offerta dai moderni impianti di allarme antintrusione. Permette al cliente dì esprimere al massimo le caratteristiche delle apparecchiature. che possono venir gestite a distanza usando un comune apparecchio telefonico. Sono effettuabili svariate operazioni, sia di tipo ordinario, quali attivazioni o disattivazioni, che di emergenza. Grazie alle nuove tecnologie di telecontrollo. l’utilizzatore può essere informato sullo stato della sua abitazione, dovunque si trovi ed in qualsiasi momento.

Telesoccorso

Gli impianti di allarme antintrusione possono integrare anche altri dispositivi o avere la capacità di differenziare le segnalazioni trasmesse, in modo da fornire anche servizi di telesoccorso, che consistono nel far pervenire ad una selezionata lista di destinatari (i familiari di persone a rischio. altri, ecc.) avvisi di richiesta di soccorso generico, soccorso medico o di emergenza di altro tipo.

Nell’ambito di progetti di assistenza domiciliare verso persone considerate a rischio, stanno sempre più affermandosi nel nostro Paese attività e centri di telesoccorso, organizzati per sostenere psicologicamente l’utente collegato e per effettuare, in collaborazione con le unità di pubblica emergenza (118), il pronto intervento presso l’abitazione di persone sole o anziane.

Telesorveglianza

La telesorveglianza è una attività svolta da operatori specializzati – guardie giurate particolari – attraverso la quale vengono ricevute e registrate segnalazioni di allarmi provenienti da impianti collegati ad un centro operativo e di pronto intervento.

Tale attività è stata indicata dal Ministero degli Interni, tra quelle esercitabili solo da persone ed organizzazioni dotate di autorizzazione Prefettizia (aziende di vigilanza).

TVCC

Per aumentare la sicurezza attiva può essere utile l’impiego di impianti di telecamere a circuito chiuso(TVCC).

Gli impianti di video sorveglianza stanno assumendo un ruolo sempre più importante nella difesa delle abitazioni. Esistono sistemi composti da una piccola telecamera posta all’ingresso del portone dell’edificio condominiale. o sul confine del giardino dell’abitazione, e un posto video interno, dal quale si può osservare il visitatore e comunicare con lui. Per applicazioni particolari, si possono anche installare impianti di video sorveglianza. composti da telecarnere e da corpi illuminanti (la luce è sempre nemica dei malviventi), che tengono sotto controllo aree critiche come la rimessa dell’abitazione, il giardino circostante una villetta, perfino le aree pubbliche a rischio, adiacenti l’abitazione.

Il servizio di videosorveglianza

Attualmente è possibile dotare le apparecchiature antintrusione di circuiti idonei alla trasmissione e ricezione di immagini provenienti da telecamere collegate all’impianto antintrusione.

Grazie al rapido sviluppo delle tecnologie informatiche, di quelle utilizzate per la trasmissione dei dati, alla diffusione delle linee telefoniche ad alta velocità, alle tecniche GSM e GPRS (cellulari), la trasmissione delle immagini via cavo e via etere è diventata una consuetudine.

Anche per queste installazioni è raccomandabile rivolgersi a un installatore professionista. Per le riprese televisive in aree pubbliche occorre rispettare alcune regole di privacy, messe in evidenza dal Testo Unico in materia di tutela della Privacy (Decreto Legislativo 196/2003).

Controllo accessi

Alcuni varchi (per esempio le portinerie in assenta di personale) possono essere dotati di lettori di schede (tessere o badge). serrature con chiavi a codice o tastiere per controllare gli accessi. Questi controlli servono a limitare l’accesso a persone autorizzat,. in orari stabiliti e per particolari funzioni di servizio (imprese di pulizie, di manutenzione ascensori o riscaldamento, addetti posta).

E’ molto importante:

  • che i codici di accesso e di selezione per orari o per funzioni siano modificati periodicamente;
  • che ogni utilizzo fraudolento o al di fuori dei parametri stabiliti venga registrato;
  • che ogni installazione di questo tipo di apparecchiature venga effettuata da installatori professionisti e che le stesse apparecchiature vengano costruite secondo le norme CEI.

Protezioni ausiliarie

Un notevole vantaggio della centrale di allarme dei moderni impianti antintrusione è la possibilità di inserire dei rivelatori di situazioni di rischio, che non hanno nulla a che vedere con la criminalità, come, ad esempio. un rivelatore di gas dotato di elettrovalvola di chiusura per segnalare tempestivamente perdite e situazioni anomale, un rivelatore di allagarnento, situato nelle vicinanze della lavastoviglie o della lavatrice, un rivelatore di mancanza di energia elettrica, un rivelatore di anomalie ad esempio di congelatori, ecc.